Galassie
Free Hosting

Free Web Hosting with PHP, MySQL, Apache, FTP and more.
Get your Free SubDOMAIN you.6te.net or you.eu5.org or...
Create your account NOW at http://www.freewebhostingarea.com.

Cheap Domains

Cheap Domains
starting at $2.99/year

check

Galassie

Ecco una bella serie di
Galassie, Nebulose e
Ammassi Stellari.

Tenete conto che si stima che
solo di Galassie ce ne siano
almeno 100 miliardi !

Molti oggetti sono denominati con M+un numero
che fa riferimento ad un catalogo compilato
dall'astronomo francese Messiér (
1730-1817)
il quale era alla ricerca di comete e compilava
una lista di oggetti "non interessanti"
in quanto non erano comete !
NGC+un numero fa invece riferimento al
New General Catalogue.

Per vedere le foto, cliccare sul nome

GNM
La Grande Nube di Magellano in Dorado
Tipo di oggetto: Galassia irregolare
Distanza dalla terra: ÷ 170.000 anni luce / 52.000 parsec
Asse maggiore: ÷ 30.000 anni luce / 9.200 parsec

GNM è una galassia satellite della Via Lattea, deve il suo nome all'esploratore spagnolo Magellano che la scoprì insieme alla Piccola Nube di Magellano durante il suo viaggio intorno al mondo nel 1519. GNM mostra le caratteristiche di una forma a spirale e è classificata come un tipo intermedio tra una galassia spirale e una alassia irregolare. Entrambe GNM e PNM orbitano intorno alla Via attea e sono facilmente visibili a occhio nudo.
Spostato dal centro di GNM si trova la nebulosa Tarantola. Questa è l'unica nebulosa extragalattica visibile a occhio nudo e colpisce l'attenzione se osservata al telescopio. Misurazioni indicano che questa nebulosa Š il nucleo di GNM, sebbene appaia decentrata rispetto al resto della galassia.
M1
Nebulosa del granchio nel Toro (NGC 1952)
Tipo di oggetto: Resti di una supernova
Distanza dalla terra: ÷ 6.500 anni luce / 2.000 parsec
Asse maggiore: ÷ 7 anni luce / 2,2 parsec

La Crab Nebula consta di resti di una supernova esplosa nel luglio del 1054. La supernova fu visibile per molte settimane in pieno giorno. I resti di questa esplosione costituirono il primo pulsar scoperto. Oggi sappiamo che si tratta di una stella di neutroni che compie una rotazione sul proprio asse ogni 33 ms. La luminosità della nebulosa è pari a 75.000 volte quella del sole.
M104
Galassia Sombrero nella Vergine (NGC 4594)
Tipo di oggetto: galassia a spirale (Sa)
Distanza dalla terra: ÷ 42.380.000 anni luce

La galassia Sombrero Š una galassia a spirale. La sua caratteristica principale è la fascia di pulviscolo che la attraversa diagonalmente al centro, impedendo l'accesso alla luce. M104 è inclinata di soli 6 gradi rispetto al nostro asse di osservazione. Il nucleo ha grande importanza - M104 è una galassia ellittica in cui i bracci della spirale sono molto vicini.
M106
Galassia a spirale nei Cani da Caccia
Tipo di oggetto: galassia a spirale
Distanza dalla terra: ÷ 17.600.000 anni luce / 5,4 Mparsec

Questa galassia è nota per i bracci fossili della sua spirale, residui di quando, milioni di anni fa, la galassia si è disgregata.
M13
Ammasso globulare in Ercole (NGC 6205)
Tipo di oggetto: Ammasso globulare
Distanza dalla terra: ÷ 25.000 anni luce / 7.700 parsec

Il grande ammasso globulare in Ercole è un ammasso di molte centinaia di migliaia di stelle vecchie, orbitanti nella Via Lattea. M13 è l'ammasso globulare più brillante visibile nell'emisfero boreale.
M15
Ammasso globulare in Pegaso (NGC 7078)
Tipo di oggetto: Ammasso globulare
Distanza dalla terra: ÷ 30.000 anni luce / 9.400 parsec

Questo ammasso globulare in Pegaso è visibile a occhio nudo, appare come una macchia sfumata. E' l'unico ammasso globulare che contiene una nebulosa planetaria.
M16
La nebulosa Aquila in Serpernte (NGC 6611)
Tipo di oggetto: Nebulosa di emissione (regione H II)
Distanza dalla terra: ÷ 6.000 anni luce / 1.800 parsec
Asse maggiore: ÷ 20 anni luce / 6,1 parsec

La Nebulosa Aquila è una nube di gas interstellare eccitato da molte stelle del tipo O e B, calde e brillanti. Le regioni piccole e scure possono essere protostelle, ammassi di gas stellare freddo, forse, in fase di condensazione per diventare nuove stelle.
M17
Nebulosa Omega in Sagittario (NGC 6618)
Tipo di oggetto: Nebulosa diffusa (regione H II)
Distanza dalla terra: 5000 anni luce / 1500 parsec
Asse maggiore: 30 anni luce / 9,2 parsec
Nebulosa Omega è una nebulosa brillante eccitata da un gruppo di almeno cinque stelle calde del tipo O e B. E'conosciuta anche con i nomi di nebulosa Ferro di Cavallo e Cigno.
M20
La Nebulosa Trifida in Sagittario (NGC 6514)
Tipo di oggetto: Nebulosa diffusa (regione H II)
Distanza dalla terra: ÷ 3.200 anni luce / 1.000 parsec
Asse maggiore: ÷ 12 anni luce / 3,7 parsec

Nebulosa Trifida è una nube di gas interstellare illuminata da una stella relativamente nuova (7 milioni di anni). Tre strisce di polvere radioattiva dividono la nube, da qui il nome. La nebulosa appare rosa, poichè la luce emessa dall'idrogeno è prevalentemente sulla linea spettrale rossa H-alfa.
Con Trifida appare una nebulosa blu che circonda la stella HD 164514. Questa stella non è abbastanza calda per eccitare l'idrogeno, come le stelle all'interno di Trifida. Così, ciò che osserviamo è la luce stellare riflessa dalla polvere e dal gas freddo. Queste particelle riflettono selettivamente la luce blu, così come la luce del sole riflessa dal celo è blu.
M27
La nebulosa Dumbbell in Volpetta (NGC 6853)
Tipo di oggetto: Nebulosa planetaria
Distanza dalla Terra: ÷ 3.500 anni luce / 1.100 parsec
Asse maggiore: ÷ 8 arc minuti

Questa nebulosa prende il nome dalla sua forma, simile a quella di un manubrio (dumbbell), se osservata con piccoli telescopi. Le nebulose planetarie furono così chiamate nel 18° sec. da Sir W. Herschel per la loro somiglianza telescopica con Urano e Nettuno.
M31
La galassia Andromeda in Andromeda (NGC 224)
Tipo di oggetto: Galassia spirale
Distanza dalla terra: ÷ 2.500.000 anni luce / 77.000 parsec
Asse maggiore: ÷ 160.000 anni luce

La galassia di Andromeda è la galassia più grande nel gruppo locale che comprende la Via Lattea. M31 contiene più di 300 miliardi di soli. La vediamo, dal nostro punto di osservazione, con un'angolazione di 13°. E' l'oggetto più lontano visibile a occhio nudo. Si può osservare M31 senza l'aiuto di strumenti da località distanti dalle città, quando la luna è sotto l'orizzonte. Con un telescopio, le due galassie satellite NGC205 e M32 vengono osservate nello stesso settore (nella foto sono al centro sinistra e a destra nella parte inferiore.)
M42
Grande nebulosa in Orione (NGC 1976)
Tipo di oggetto: nebulosa di emissione
Distanza dalla terra: ÷ 1.600 anni luce / 490 parsec
Asse maggiore: ÷ 16 anni luce / 4,9 parsec

La nebulosa di Orione è la stella media nella spada del cacciatore Orione. M42 è visibile anche senza l'aiuto di strumenti ottici come una stella sfocata, ma con l'aiuto di un piccolo telescopio l'osservazione è senz'altro migliore. M42 è la più luminosa delle galassie visibili dalla terra e di conseguenza è una delle meglio conosciute. Data la distanza di 1600 anni luce è una delle stelle vicine. Nuove stelle nascono all'interno della nube e molti proto- sistemi solari vengono scoperti grazie all'uso dell'astrofotografia a infrarossi. Telescopi a partire da 15 cm mostrano al centro della nebulosa un ammasso di 4 stelle che viene definito Trapezoide (le stelle formano gli angoli di un trapezio regolare). Queste stelle sono fra le più giovani scoperte finora.
M45
Le Pleiadi nel Toro (NGC 1432)
Tipo di oggetto: ammasso stellare aperto
Distanza dalla terra: ÷ 410 anni luce /126 parsec
Asse maggiore: ÷ 5 anni luce / 1,5 parsec

Le Pleiadi, note anche come le Sette Sorelle, rappresentano uno degli esempi più belli di ammasso stellare giovane. L'ammasso non è visibile ad occhio nudo. Gli astronomi del passato sostenevano di riusicire a vedere sette stelle all'interno di M45, oggi però ne sono visibili solo sei senza supporto ottico. Le fotografie realizzate con i tempi di esposizione lunghi mostrano molta nebulosità nell'area circostante: le nubi di gas da cui queste stelle sono nate.
L'ammasso è molto giovane, ha meno di 100 milioni di anni. In prossimità di questo esiste un altro ammasso, le Iadi, a cui appartiene anche Aldebaran (Alfa Tauri).
M5
Ammasso globulare in Serpente (NGC 5904)
Tipo di oggetto: Ammasso globulare
Distanza dalla terra: ÷ 25.000 anni luce / 7.600 parsec

Questo ammasso globulare in Serpernte è uno dei più imponenti orbitanti nella nostra galassia.
M51
Galassia whirlpool nei Cani da caccia (NGC 5194/5195)
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sc)
Distanza dalla terra: ÷ 15.000.000 anni luce / 4,6 Mparsec

M51 è costituita in effetti da due galassie a spirale, la cui forma deriva dalla forza di attrazione reciproca. NGC 5194 è la galassia più grande e pesa approssimativamente 100 miliardi di volte più del Sole.
E' all'incirca tre volte più grande della galassia vicina, NGC5195.
M55
Ammasso sferico nel Sagittario (NGC 6809)
Tipo di oggetto ammasso stellare sferico
Distanza dalla terra: ÷ 20.000.000 di anni luce / 6.100 parsec

Ammasso medio grande di notevole luminosità. Il colore rosso deriva dalle giganti rosse da cui è fuoriuscito il materiale infiammabile. La nascita delle stelle di questo ammasso è terminata miliardi di anni fa.
M57
Nebulosa ad anello nella Lira (NGC 6720)
Tipo di oggetto: nebulosa planetaria
Distanza dalla terra: ÷ 4.000 anni luce / 1.200 parsec
Dimensioni della nebulosa: ÷ 10 UA

La nebulosa ad anello è una nebulosa planetaria, di forma. rotonda. M57 è molto bella, visibile anche con piccoli telescopi, ma Š necessario un notevole raggio per riuscire a vedere la sua stella principale: una nana bianca con ordine di magnitudine 13. L'età della nebulosa (e con essa la morte della stella principale) è datata intorno ai 5.500 anni.
M66
Galassia a spirale nel Leone (NGC 3627)
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sb)
Distanza dalla terra: ÷ 30.000 anni luce / 9,3 Mparsecs

Questa galassia a spirale è uno degli elementi di un ammasso galattico nella costellazione del Leone. Deve la sua distorsione alla interazione gravitazionale con le vicine M65 ed NGC 3628.
M8
Nebulosa Laguna nel Sagittario (NGC 6523)
Tipo di oggetto: nebulosa di emissione (H II)
Distanza dalla terra: ÷ 4.000 anni luce / 1.200 parsec
Asse maggiore: circa 30 anni luce / 9,2 parsec

La nebulosa Laguna consiste principalmente di idrogeno rimasto dalla formazione stellare di NGC 6530, un ammasso stellare vicino al
centro della Laguna. Il gas in espansione preme su una materia scura che genera aloni gassosi luminosi circondati da nubi scure. Una nube scura posta sul centro della nebulosa la fa semrbrare una laguna.
Questa nebulosa ha all'incirca 2 milioni di anni, giovane se la si considera in scala cosmica.
NGC2024
Galassia Testa di cavallo in Orione

Tipo di oggetto: nebulosa oscura
Distanza dalla terra: ÷ 1.100 anni luce / 350 parsec

La nebulosa Testa di cavallo una nube di polvere scura situata dinnanzi alla nebulosa di emissione IC434. La nube di polvere si fonde con la nebulosa di emissione. Alcuni astronomi teorizzano che si tratti del primo stadio della nascita di nuove stelle. La Testa di cavallo fu utilizzata dagli astronomi americani nel 1918 come prima prova del fatto che, nebulose oscure non sono semplicemente prive di stelle.
NGC2264
Nebulosa a cono nell'Unicorno
Tipo di oggetto: nebulosa oscura
Distanza dalla terra: ÷ 4.500 anni luce / 1.400 parsec

Simile alla Testa di cavallo, la Nebulosa a cono è un ulteriore esempio di nube di polvere oscura che si delinea su una nebulosa di emissione. L'esistenza di caldissime stelle giovani rivela come la nebulosa di emissione sia il luogo di nascita delle stelle confermando ulteriormente la teoria che la fusione di gas e nubi di polvere conduca alla formazione di stelle.
NGC4565
Galassia a spirale nella Chioma di Berenice
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sb)
Distanza dalla terra: ÷ 50.000.000 anni luce / 15 Mparsec

La Via Lattea vista dall'esterno, dovrebbe rassomigliare a questa galassia a spirale.
NGC4603
Galassia a spirale nel Centauro
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sc)
Distanza dalla Terra: ÷ 29.000.000 anni luce / 9 Mparsec

L'immagine elaborata al computer della NGC4603, è il prototipo classico di una galassia del tipo Sc. Queste galassie presentano piccole convessità centrali con spirali articolate e sinuose
NGC4631
Galassia a spirale nei Cani da caccia
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sc)
Distanza dalla terra: ÷ 27.000.000 anni luce / 8,5 Mparsec

Questa galassia rivela un'incredibile attività di formazione di stelle. Osservate la galassia accompagnatrice, NGC4627, direttamente al di sopra.
NGC4755
Scrigno di gioielli nella Croce
Tipo di oggetto: ammasso stellare aperto
Distanza dalla Terra: ÷ 7.600 anni luce / 2.340 parsec

Lo Scrigno di gioielli fu così chiamato a causa del contrasto fra Kappa Crucis ed altre stelle dell'ammasso. Kappa è una stella rossa luminosa circondata da stelle blu e bianche di diversi colori ed intensità.
NGC6960
Nebulosa a mantello nel Cigno
Tipo di oggetto: Resti di supernova
Distanza dalla terra: ÷ 1.600 anni luce / 500 parsec

La Nebulosa a mantello è una parte della coda del Cigno ed è chiamata anche nebulosa Cirrus. La coda del Cigno è il residuo di una Supernova, esplosa 20.000 anni fa.
NGC6946
Galassia a spirale in Cefeo
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sc)
Distanza dalla terra: ÷ 15.000.000 anni luce / 4,5 Mparsec

Questa galassia a spirale si trova a soli dodici gradi dall'equatore galattico.
NGC7217
Galassia a spirale in Pegaso
Tipo di oggetto: galassia a spirale (tipo Sb)
Distanza dalla terra: ÷ 50.000.000 anni luce / 15 Mparsec

Questa galassia a spirale presenta diverse ondate di stelle fuoriuscite dal nucleo. Ciò è caratteristico di una cosiddetta Second-Wave- Activity-Galaxy (SWAG)
NGC5128
Centaur A nel Centauro
Tipo di oggetto: galassia a spirale particolare (tipo So)
Distanza dalla terra: circa 14.000.000 anni luce / 4,4 Mparsec

Centaur A è una particolare galassia carica di energia nella costellazione del Centauro. Questa è una delle più forti emittenti di onde radio e fu tra le prime scoperte quando fu costruito in Australia il primo radiotelescopio. I radioastronomi hanno da allora appreso che Centaur A è una fonte radio doppia. Sembra che la galassia visibile al centro espella enormi quantità di materia in direzioni opposte ad una velocità vicina a quella della luce. Questa materia emette onde radio quando rallenta la velocità e si fonde con polvere interstellare e gas, attraverso l'interazione di campi magnetici galattici.

ULTERIORI INFORMAZIONI

NEBULOSE
Sono nubi diffuse di gas e polveri, con dimensioni comprese fra qualche decina e qualche centinaio di anni luce.
Contengono prevalentemente idrogeno, sia neutro sia ionizzato (cioè privo dell’elettrone e quindi carico elettricamente), accanto ad altri atomi, quali elio, ossigeno, carbonio ecc., e persino a molecole, quali acqua allo stato gassoso, monossido di carbonio, ammoniaca, alcol metilico ecc.
Nelle nebulose più ricche di materia e più dense possono formarsi le stelle; la nebulosa più celebre è quella di Orione.
Le nebulose brillano per due meccanismi diversi: per fluorescenza (o emissione) se nelle loro vicinanze ci sono stelle ad alta temperatura, capaci di rendere luminosi i loro gas; per riflessione se le stelle vicine sono a bassa temperatura, la luce viene semplicemente riflessa dai gas e dal pulviscolo.
NEBULOSE PLANETARIE NUBI OSCURE
Piccole, di forma sferica, sono involucri gassosi attorno a una stella centrale.
Sono in espansione e derivano dalla morte di una stella; si possono considerare di questo tipo anche i resti delle supernove, formati dai gas lanciati nello spazio dall’esplosione di una supernova
Dense concentrazioni, soprattutto di polveri, che assorbono la luce degli oggetti celesti posti più lontano e appaiono quindi come zone oscure proiettate sul cielo stellato. La nube oscura più nota è la Testa di Cavallo, in Orione.
GALASSIE
Le galassie sono giganteschi sistemi di stelle, gas interstellare e polveri.
Una galassia dista mediamente dalle più vicine 2-3 milioni di anni luce,
100 o 200 volte la dimensione media di una galassia.
Dimensioni
Molto variabili: vanno da un diametro minimo di circa 2000 anni luce delle galassie nane a un massimo attorno ai 200.000 anni luce (e, in qualche caso, di più) delle galassie ellittiche.
Numero di stelle
Da un minimo di circa 1 miliardo a un massimo che può arrivare a 100.000 miliardi.
Distanza
Le galassie più vicine sono le due Nubi di Magellano, a circa 170 000 anni luce dalla Terra; le altre galassie si trovano a distanze che possono raggiungere i miliardi di anni luce; gli oggetti celesti più lontani sono i quasar, alcuni dei quali si trovano a 10-13 miliardi di anni luce.

PRINCIPALI TIPI Dl GALASSIE

A spirale
Sono le più numerose fra quelle osservate.
Mostrano una struttura con due o più braccia a spirale che partono dal centro e contengono la maggior parte delle stelle e del gas; generalmente sono abbastanza appiattite, con un rigonfiamento al centro. Ruotano attorno al centro abbastanza rapidamente.
Appartengono a questo tipo la nostra Galassia (Via Lattea) e la galassia di Andromeda. Sono indicate con la lettera S.
Ellittiche
Hanno una forma ellissoide, senza strutture interne.
Generalmente sono le più grandi e le più ricche di stelle. Sono indicate con la lettera E.
Irregolari
Sono piccole e hanno una forma asimmetrica, con un centro poco evidente.
Appartengono a questo tipo le due Nubi di Magellano. Sono indicate con Ir.
Galassie attive
In numerose galassie il nucleo, essendo sede di enormi energie, in alcuni casi è particolarmente luminoso, in altri casi emette una quantità elevata di radiazione UV (ultravioletta), in altri casi ancora presenta una emissione di energia rapidamente variabile oppure espelle verso l’esterno nubi di elettroni a velocità prossime a quella della luce o nubi di gas a velocità superiori alla decina di migliaia di km/s.
Radiogalassie
Sono galassie ellittiche massicce in cui la maggior parte dell’energia emessa è nel campo delle onde radio.
Le onde radio sono prodotte da nubi. di elettroni che si muovono, con velocità prossime a quella della luce, all’interno di campi magnetici (radiazione di sincrotrone).
Ouasar
Il nome di questi oggetti (il primo fu scoperto nel 1963) deriva dall’inglese quasi stellar radio source(sorgente radio quasi stellare), poiché furono rilevati inizialmente grazie alla loro emissione radio, anche se in seguito si è scoperto che questa non è presente in tutti. Hanno aspetto quasi puntiforme, simile a quello di una stella, e presentano numerose somiglianze con i nuclei attivi delle galassie. Sono gli oggetti celesti più lontani (si ritiene che alcuni si trovino a 10-13 miliardi di anni luce): è ancora sconosciuto il meccanismo fisico che li rende tanto luminosi da essere visti a queste enormi distanze

 

Torno a Casa